PUNTO 2 - Manovra, italiani coscienti necessità sacrifici - Monti

giovedì 15 dicembre 2011 16:43
 

* Manovra non è operazione ordinaria, italiani capiscono

* Il presidente si mostra indifferente a attacchi Lega

* "Tenace determinazione" su liberalizzazioni (Accorpa pezzi, aggiunge dichiarazioni Monti)

ROMA, 15 dicembre (Reuters) - Mario Monti difende la struttura della manovra, che riduce il tasso di crescita dell'economia ma scongiura scenari "molto più gravi" come la capacità dell'Italia "di stare in un quadro di stabilità monetaria".

Parlando in conferenza stampa a Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha aggiunto che gli italiani stanno capendo la necessità dei sacrifici e si è mostrato indifferente agli attacchi della Lega Nord, che ieri l'ha aspramente contestato al Senato ed impegnata in un duro ostruzionismo alla Camera sulla manovra.

"La nostra operazione di politica economica non è una operazione di stabilizzazione del ciclo, non è una manovra congiunturale, non è una operazione ordinaria di politica economica", ha detto il presidente del Consiglio nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

"Il benchmark o il controfattuale non è a mio giudizio quello che succederà meno un x per cento che potrà essere l'impatto recessivo della manovra. Non vorrei troppo sottolinearlo perché non vorrei spaventare troppo gli italiani ma senza questa manovra, a mio giudizio, a nostro giudizio, ci sarebbe stata una discontinuità nella capacità dello Stato di fare fronte ai propri impegni, nella capacità del Paese di stare in un quadro di stabilità monetaria. Il controfattuale è molto brutto, non è più o meno lo 0,5% del Pil".

"Ho l'impressione che gli italiani stiano capendo che l'alternativa non è la vita come sempre senza quei sacrifici ma è la vita con sacrifici molto più gravi", ha concluso Monti.

  Continua...