Sanità, boom prestazioni e ricette, spesa pro capite 1.800 euro-Sic

mercoledì 14 dicembre 2011 16:03
 

ROMA, 14 dicembre (Reuters) - In Italia ogni cittadino si sottopone in media a più di 22 prestazioni sanitarie specialistiche l'anno, con una spesa salita a 1 miliardo e 335 milioni di euro nel 2008.

Lo dice il Compendio Sic Sanità 2010 presentato oggi, secondo cui negli ultimi 10 anni la spesa sanitaria è passata da 62,6 miliardi a 109 miliardi di euro, con una spesa pro capite che nel 2009 è stata di 1.816 euro.

Ma ad aumentare sono stati anche i ticket, che in un solo anno, dal 2009 al 2010, sono saliti in media del 15% (da 14,34 a 16,56 euro).

In 10 anni il numero delle ricette è aumentato fortemente, passando da 351 milioni nel 2000 a 571 milioni nel 2010.

Per quanto riguarda i farmaci, nel 2010 il costo per lo Stato è stato di quasi 13 miliardi, quella per i cittadini per gli acquisti a titolo privato è arrivata a 4 miliardi e 215 milioni di euro.

Secondo lo studio, a fronte dell'effettiva riduzione delle strutture sanitarie pubbliche (da 4.210 nel 2006 a 3.887 nel 2008) sono cresciute quelle private residenziali (da 3.493 a 3.901).

Il Compendio indica inoltre una spesa per 3,68 miliardi per le voci "lavanderia, pulizia, mensa, utenze telefoniche e premi assicurativi", ipotizzando che tale somma venga sprecata per quasi il 30%, pari a 1,1 miliardi.

Per realizzare il Compendio - elaborato da FederAnziani con l'Università di Roma Tor Vergata e la Cattolica - i ricercatori dicono di aver monitorato i bilanci di Asl, aziende ospedaliere, istituti di ricerca e banche dati del ministero della Salute e delle Regioni.

(Massimiliano Di Giorgio)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia