Abi intende tutelare interesse legittimo Italia contro Eba-Mussari

martedì 13 dicembre 2011 16:07
 

ROMA, 13 dicembre (Reuters) - L'Associazione delle banche italiane (Abi) alza di nuovo la sua voce contro gli effetti negativi che l'esercizio condotto dall'Eba provoca sul sistema bancario e sull'economia del Paese.

"Quando si commettono errori di questo rilievo senza valutarne gli effetti macro economici il nostro intervento è una tutela legittima dell'interesse del nostro Paese", ha detto il presidente dell'Abi Giuseppe Mussari criticando l'esercizio in cui l'Eba chiede un coefficiente del 9% di capitale dopo aver imposto alle banche di svalutare ai prezzi di mercato i titoli di Stato in portafoglio.

"Proseguiremo con tutti i mezzi che l'ordinamento giuridico italiano ed europeo ci mette a dispozione", ha aggiunto.

Mussari, affermando che occorre con l'autorità di vigilanza "dialettica e non rispetto servile", ha spiegato che la crisi dei debiti sovrani ha creato una instabilità contro la quale il ruolo delle banche è indispensabile.

"Non si può immaginare di curare la malattia dei debiti sovrani legando le mani a coloro che finora hanno posto rimedi a quella malattia con la crescita, perché gli impieghi all'economica sono la benzina della crescita".

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia