December 12, 2011 / 5:28 PM / 6 years ago

PUNTO 2-Fonsai, mandato vertici su misure patrimonio,Goldman adviser

3 IN. DI LETTURA

(Aggiunge in paragrafi 4 e 5 commenti fonte)

MILANO, 12 dicembre (Reuters) - Il Cda di Fondiaria-Sai ha dato all'AD Emanuele Erbetta e al DG Piergiorgio Peluso il mandato di approfondire le possibili iniziative da proporre al consiglio in ordine a interventi di patrimonializzazione, anche strutturali, nel breve periodo.

Una formula questa che lascia aperte tutte le possibilità per il rafforzamento del patrimonio, tra cui l'opzione di un aumento di capitale che prende sempre più quota.

"Al fine di rendere massimamente efficace e tempestiva tale attività", il consiglio ha inoltre nominato Goldman Sachs come adviser finanziario e lo Studio Carbonetti come adviser legale, spiega una nota.

Per Goldman il dossier sarà seguito da Massimo Della Ragione, dice una fonte vicina alla situazione.

Il consiglio - aggiunge la fonte - ha anche nominato un comitato composto da cinque amministratori non esecutivi che collaboreranno con Goldman "per condividere, confrontarsi e verificare il lavoro" svolto dall'adviser.

Si tratta di Enzo Mei, Valentina Marocco, Salvatore Militello, Roberto Cappelli e Maurizio Comoli, dice la fonte.

Il prossimo appuntamento è per il 21 dicembre quando si riunirà nuovamente il consiglio della compagnia. Per quella data Goldman Sachs potrebbe già essere in grado di presentare un primo esame di opzioni possibili ma non è detto che il consiglio prenda una decisione definitiva.

Nel giorni scorsi una fonte vicina alla situazione ha riferito di una lettera inviata da Mediobanca, tra i principali creditori di Fonsai, chiedendo alla compagnia fiorentina un aumento di capitale da 500-600 milioni in tempi rapidi in modo da reintegrare i margini di solvibilità.

Tale posizione sarebbe condivisa anche da UniCredit , azionista di Fonsai con il 6,6% e anch'essa tra i grandi creditori della famiglia Ligresti. Per dettagli cliccare

A inizio novembre il margine di solvibilità di Fondiaria-Sai era al 111%, cifra a cui bisogna aggiungere 5,3 punti derivanti dall'affrancamento del goodwill.

Al fine di aumentare il margine di solvibilità fino al 120%, target indicato a inizio anno, la scorsa settimana la società ha vagliato l'ipotesi di creare un veicolo ad hoc a cui conferire le partecipazioni finanziarie - tra cui Mediobanca e Rcs - e in cui far entrare un nuovo socio, individuato in Credit Suisse con circa il 40%. Il progetto, tuttavia, ha incontrato resistenze da parte dell'Isvap.

Sul tavolo inoltre c'è il dossier Igli. Il gruppo Gavio ha formulato un'offerta per rilevare il 33% della holding azionista di Impregilo per poco più di 3 euro per azione, in linea con il valore di carico della compagnia fiorentina.

Fonsai si era riservata di valutare l'offerta e la questione sarà sottoposta al Cda del 21 dicembre.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below