PUNTO 1-Unicredit, rispetteremo regola su incompatibilità incarichi-Palenzona

lunedì 12 dicembre 2011 17:13
 

(aggiunge dettagli, contesto)

ROMA, 12 dicembre (Reuters) - Unicredit si adeguerà alla norma sull'incompatibilità degli incarichi tra banche e società finanziarie o assicurative concorrenti, secondo il vice presidente Fabrizio Palenzona.

"Rispetteremo la regola fino all'ultima virgola", ha detto Palenzona che è anche consigliere delegato di Mediobanca , la banca d'affari di cui Unicredit è il primo azionista con l'8,7% del capitale secondo dati Consob.

La questione è legata alla norma contenuta nell'articolo 36 del decreto "salva Italia" in conversione in Parlamento che vieta "ai titolari di cariche negli organi gestionali, di sorveglianza e di controllo e ai funzionari di vertice di imprese o gruppi di imprese operanti nei mercati del credito, assicurativi o finanziari di assumere o esercitare analoghe cariche in imprese o gruppi concorrenti".

Nel testo si specifica, inoltre, che "si intendono concorrenti imprese o gruppi fra i quali non vi sono rapporti di controllo" ai sensi della legge 287 del 1990 e che "operano nei medesimi mercati del prodotto e geografici".

Unicredit è azionista di Mediobanca con l'8,7% e fa parte del patto di sindacato che controlla complessivamente circa il 41% dell'istituto di Piazzetta Cuccia.

Nel board di Mediobanca siedono sia Palenzona sia, come vice presidente, Dieter Rampl, presidente di Unicredit.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia