Legge stabilita', misure puntano a equilibrio conti, poco su sviluppo-fonte

mercoledì 9 novembre 2011 16:27
 

ROMA, 9 novembre (Reuters) - I provvedimenti che il governo sta approntando con l'aiuto del Quirinale per completare la legge di Stabilità puntano soprattutto a mettere in sicurezza i conti, più che a sostenere lo sviluppo economico. Lo riferisce una fonte a conoscenza del dossier.

"Non sarà un maxiemendamento, ma più emendamenti. Li stanno mettendo a punto da questa mattina il sottosegretario Gianni Letta e il ministro Giulio Tremonti con il Quirinale: un primo testo è tornato completamente riscritto. Gli emendamenti riguarderanno soprattutto il controllo della spesa, c'è poco sullo sviluppo, si vuole mettere in sicurezza i conti pubblici", ha detto la fonte.

Il provvedimento era atteso per le 16,00 in commissione e dovrebbe essere pubblicato in tempi brevi sul sito del Senato.

La fonte ha detto anche che "per ora non si prevede che il governo ponga la fiducia e l'opposizione dice che non presenterà emendamenti perchè spera in una approvazione rapida, licenziarla domani, per aprire la crisi".

Secondo la stessa fonte "non c'è bisogno di un cdm per approvare la riscrittura dei provvedimenti visto che il governo ha già votato la delega alla scrittura degli emendamenti".

(Alberto Sisto)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224210, Reuters Messaging: giselda.vagnoni.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia