Fisco, Confindustria chiede stretta su abuso di diritto

mercoledì 9 novembre 2011 15:13
 

ROMA, 9 novembre (Reuters) - La Confindustria sollecita il governo a disciplinare la nozione di "abuso di diritto" prevedendo che siano perseguibili solo le operazioni di elusione strutturate in modo da aggirare norme o principi fiscali.

Lo ha detto Luca Garavoglia, presidente del comitato tecnico fisco e corporate governance di Confindustria, nel corso di un'audizione in Senato sulla delega fiscale e assistenziale.

"Va riformulata la normativa, prevedendo che le operazioni possano essere censurate come elusive solo in quanto conseguano vantaggi fiscali 'indebiti', cioé che derivano dall'aggiramento di norme o principi", ha detto Garavoglia"

La disciplina dell'abuso di diritto trae origine da più sentenze della Corte di cassazione e prevede che siano illegittime tutte le operazioni fatte esclusivamente per pagare meno tasse, senza quindi il supporto di una vera ragione economica.

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Fisco, Confindustria chiede stretta su abuso di diritto | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,268.94
    -1.26%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,082.07
    -1.02%
  • Euronext 100
    937.80
    -0.58%