Btp, spread in altalena su ipotesi dimissioni premier

lunedì 7 novembre 2011 13:52
 

 MILANO, 4 novembre (Reuters) - Mercato obbligazionario
italiano in altalena stamane, dominato soprattutto dalle
ipotesi, poi smentite, di dimissioni di Silvio Berlusconi. 	
 Dopo un'apertura decisamente negativa, il mercato è
migliorato repentinamente sulle ipotesi di dimissioni del
premier, per poi peggiorare di nuovo quando Fabrizio Cicchitto
ha smentito tale ipotesi. 	
 Lo spread Btp/bund che in apertura aveva toccato un nuovo
massimo dall'introduzione dell'euro a 491 punti base
 , alle notizie su possibili dimissioni di
Berlusconi si era rapidamente ristretto fino a un minimo a 473
punti base e alla smetita è tornmato ad allargarsi fino a 482
pb.	
 Parallelamente il rendimento del Btp decennale, che aveva
toccato un nuovo record in mattinata a 6,67%, era sceso fino a
6,53%, per poi risalire a 6,61% .	
 Giuliano Ferrara, ex portavoce ed ex ministro del governo
Berlusconi, in un video su www.foglio.it ha detto stamane: "Che
Silvio Berlusconi stia per cedere il passo è cosa acclarata, è
questione di ore, alcuni dicono di minuti" [ID: nL6E7M71AJ].	
 Secondo Ferrara il Premier si dimetterebbe dopo il voto di
fiducia.  	
 Dopo la smentita del capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto anche
lo stesso Berlusconi, tramite la sua pagina su Facebook, ha
smentito le voci delle sue dimissioni.  	
"Le voci delle mie dimissioni sono destituite di fondamento",
scrive il presidente del Consiglio in un messaggio che ha già
raccolto il commento di una ottantina di fan [ID: nL6E7M71SZ]. 	
 In un sondaggio Reuters condotto la scorsa settimana tra
strategist, economisti e gestori del mercato obbligazionario era
emerso che lo spread sarebbe diminuito di 100 punti base se
Berlusconi avesse lasciato il governo [ID: nL5E7M22BS].	
 "La Grecia ha dato l'esempio, con le dimissioni di
Papandreou e l'ipotesi dell'arrivo di un premier della portata
di papademos. Ora tocca a noi", dice un dealer. Trovato
l'accordo politico di costituire un governo di unità nazionale
dopo il voto di fiducia di venerdì, Lucas Papademos, ex
vicegoverntore della Bce è l'ipotesi più probabile alla guida
del governo greco. 	
 	
 TREPIDA ATTESA PER ANNUNCIO STASERA ASTE  	
 Il fiato è sospeso e i dealer che fanno i conti con le
prossime aste del Tesoro. 	
 Stasera verranno annunciate le tipologie di titoli a
medio-lungo, oltre ai brevi, e il Tesoro si sta consultando con
gli specialist one-to-one per capire che cosa sia meglio
emettere, dicono alcune fonti a Reuters. 	
 In agenda c'è l'emissione del Btp quinquennale a cui si
aggiungeranno alcuni off-the-run e gli specialist raccomandano 
ammontari il più contenuti possibile. 	
 Il Btp a 5 anni in corso di emissione, il settembre 2016, 
quota attorno alle ore 13 a 92,80 per un rendimento anch'esso
ben sopra il 6%, a 6,61%.	
 "Non è positivo dover emettere un Btp a 5 anni con un
rendimento oltre il 6%, ma pensare di sospendere l'asta in
questo momento sarebbe ancora peggio perchè verrebbe preso
malissimo dal mercato" dice un  dealer.	
 	
 SEGNALI DI SPERANZA	
 In una situazione definita "drammatica" dagli operatori,
vengono segnalati alcuni elementi, se non positivi, almeno di
tenuta "o per meglio dire di speranza". 	
 Bisogna dire che "il bund non mostra di voler puntare ai
recenti massimi e viene trattato con pochi scambi, il calo delle
borse non è vertiginoso, e soprattutto l'euro tiene sopra 1,3750
sul dollaro", osserva uno strategist. "Questi elementi si
potrebbero tradurre con la fiducia che il baratro per l'Italia
non ci potrà essere e che qualcosa verrà fatto per salvarla".	
 Benché Berlusconi continui a dire di essere stato lui a
chiederlo spontaneamente, resta il fatto che il Fmi monitorerà
trimestralmente l'Italia per verificare che metta a punto le
riforme richiste lo scorso 27 ottobre. Stamane la Commissione
europea ha detto che sarà a Roma una squadra di ispettori con
l'obiettivo di studiare gli impegni sottoscritti dal Paese per
poi presentare una relazione all'Eurogruppo.	
 "A volerla vedere positivamente a tutti i costi, il fatto
che qualcuno, meglio del nostro governo, ci controlli i conti è
positivo" dice un dealer. 	
 Inoltre si sta di nuovo ipotizzando la strada dell'utilizzo
dell'oro delle riserve di Bankitalia, come era stato fatto negli
Anni Settanta, ultima ratio prima del default.	
       	
============================ 13,20 ============================ 
  	
FUTURES BUND DICEMBRE        137,88   (+0,28)        	
FUTURES BTP DICEMBRE          93,93   (-1,27) 	
BTP 2 ANNI  (NOV 13)      97,28   (-0,72)   6,053% 
  	
BTP 10 ANNI (SET 21)     87,58   (-1,33)   6,581% 
  	
BTP 30 ANNI (SET 40)     75,06   (-1,91)   7,152%	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI   -22,0         -23,5   	
BTP/BUND 2 ANNI           566            528   	
BTP/BUND 10 ANNI        476            455  	
livelli minimo/massimo              472,9-490,7     425,2-462,8 
  	
BTP/BUND 30 ANNI         452           431   	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                     52,8          90,0  	
SPREAD BTP 10/30 ANNI                    57,1          52,3  	
===============================================================	
(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129504, Reuters messaging:
gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net)
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia