7 novembre 2011 / 09:40 / 6 anni fa

Italia, Berlusconi affronta settimana cruciale, tassi a nuovi record

di Giselda Vagnoni

ROMA, 7 novembre (Reuters) - Silvio Berlusconi affronta una settimana cruciale per il futuro del suo governo mentre il debito pubblico italiano continua a essere venduto in modo massiccio sui mercati convinti che Roma non sia in grado di realizzare le riforme economiche promesse mentre imperversa la crisi della zona euro.

Dopo l'umiliazione subita al G20 di Cannes, durante il quale ha dovuto chiedere il monitoraggio del Fondo monetario internazionale sull'attuazione delle misure anti crisi per colmare la crisi di credibilità di cui soffre, Berlusconi deve fare i conti con un numero crescente di defezioni nel suo partito.

Il ministro dell'Economia del Pdl, Giulio Tremonti, a Cannes ha risposto in modo molto imbarazzato alla domanda se non ritenga le dimissioni di Berlusconi inevitabili per riconquistare la fiducia dei mercati.

Ieri sera il ministro dell'Interno della Lega Nord, Roberto Maroni, ha detto alla trasmissione tv "Che tempo che fa" che le ultime notizie "fanno pensare che la maggioranza non c'è più ed è inutile accanirsi".

L'idea generale è che la maggioranza possa presto venir meno in Parlamento e portare Berlusconi a salire al Quirinale per presentare le sue dimissioni al Capo dello Stato, il quale deciderà se esistono le condizioni per un governo tecnico o di larghe intese o se invece non resta che andare alle elezioni anticipate.

Il primo test attende Berlusconi alla Camera domani in occasione della votazione del Rendiconto generale dello Stato per il 2010, legge sulla quale il governo è già andato sotto una volta e senza la quale si paralizza l'attività pubblica.

Dopo il rendiconto ci sarà l'esame del ddl di assestamento.

Diversi ribelli del Pdl hanno detto che voteranno il Rendiconto poiché si tratta di un atto dovuto. Le opposizioni invece potrebbero astenersi con l'intento di far emergere i numeri della maggioranza. Se questi fossero inferiori alla maggioranza assoluta di 316, Berlusconi non sarebbe forzato a dimettersi ma potrebbe prendere atto di un indebolimento tale della maggioranza da non consentire lo svolgimento di una efficace azione di governo.

L'ostacolo successivo si porrebbe per Berlusconi al Senato dove verrà presentato a partire da mercoledì il maxi emendamento alla legge di Stabilità con le misure anti crisi promesse all'Europa.

Berlusconi ha annunciato a Cannes che chiederà la fiducia di palazzo Madama in modo che nel giro di 10-15 giorni gli interventi chiesti dall'Unione europea siano approvati.

Finora il governo ha goduto al Senato di una maggioranza più solida rispetto a quella della Camera ma un drammatico peggioramento della situazione sui mercati internazionali potrebbe far precipitare i numeri della coalizione anche a palazzo Madama.

Sulla piattaforma TradeWeb il differenziale tra il benchmark settembre 2021 e la controparte Bund supera 490 punti base con una punta a 491, nuovo record dall'introduzione dell'euro.

Aumenta nettamente lo spread anche nei confronti del Bono , che si divarica fino a 105 centesimi.

La borsa di Milano estende il ribasso a oltre il 2%, sui timori per la crisi del debito della zona euro, che in Italia trova ulteriore motivo di preoccupazione a causa dell'instabilità sul fronte politico interno.

Bancari negativi con ribassi intorno al 2%, ma le vendite sono diffuse su tutto il listino principale. Fa eccezione CAMPARI con +0,7%.

Alle 10,30 l'indice FTSE Mib è in calo dello 0,7%%, come l'Allshare .

I lavori parlamentari avverranno sotto gli occhi dei rappresentanti della Commissione europea che insieme a quelli del Fondo sono stati incaricati di seguire le mosse dell'Italia e certificarne i passi avanti sulla strada del risamento e del rilancio economico.

Mentre i rappresentanti della Commissione arriveranno a Roma questa settimana, quelli del Fondo sono attesi attorno al 15 novembre.

Ieri Berlusconi ha detto in proposito che la richiesta di essere monitorati dal Fmi è partita dall'Italia e Roma la può ritirare quando vuole.

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224210, Reuters Messaging: giselda.vagnoni.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below