PUNTO 1 - G20, zona euro non trova risorse per crisi debito

venerdì 4 novembre 2011 18:51
 

(Riscrive, riunisce pezzi, aggiunge dettagli)

CANNES,Francia 4 novembre (Reuters) - Nel summit del G-20 a Cannes la zona euro ha ottenuto un sostegno a parole ma senza nuovi fondi per affrontare la sua gravosa crisi del debito mentre l'Italia è stata messa sotto monitoraggio oltre che dall'Unione europea anche dal Fmi .

Per i leader delle maggiori economie mondiali l'Europa deve risolvere i propri problemi e attuare il piano anti-crisi, mentre ogni ogni decisione di mobilitare risorse aggiuntive al Fondo monetario internazionale è stata rimandata al prossimo anno.

Secondo alcuni funzionari del G-20 le nuove risorse potrebbero essere nel range di 300-350 miliardi di dollari, principalmente da parte di grosse economie emergenti come la Cina.

"Quasi nessun paese è pronto andare avanti con l'Esfs (il fondo di salvataggio della zona euro)" ha detto il Cancelliere tedesco Angela Merkel nel corso di una conferenza stampa.

Alcuni potenziali grossi investitori come Cina e Brasile vogliono avere più dettagli prima di mettere a disposizione nuove risorse a vantaggio del fondo salva-stati

Il presidente Usa, Barack Obama, ha detto, scherzando, di avere imparato molto in questi due giorni sulla complessità del "laborioso" processo decisionale dell'Unione europea, ma è fiducioso che il Vecchio Continente abbia la capacità di rispondere alla sfida.

Il punto principale adesso è la rapida implementazione.

"Avranno un partner forte negli Stati Uniti, ma i leader europei capiscono che ciò che in definitiva è importante avere un forte segnale dall'Europa di salvaguardia dell'euro", ha detto Obama una conferenza stampa.   Continua...