Monetario senza scosse dopo Trichet, guarda a fine periodo

venerdì 6 novembre 2009 12:15
 

MILANO, 6 novembre (Reuters) - Monetario senza scosse ieri e oggi dopo che la Banca centrale europea, come atteso, ha confermato i tassi al minimo storico dell'1% e il presidente Jean Claude Trichet ha lasciato intravedere, per l'anno prossimo, una "exit strategy" molto graduale.

Il mercato si prepara alla chiusura del periodo di mantenimento della riserva con una liquidità abbondante e tassi overnight che stamani restano intrappolati fra 0,25/30% ma saranno soggetti a tensioni prima .

Ieri le transazioni sull'interbancario hanno avuto luogo ad un tasso medio Eonia dello 0,333% con volumi per 33,56 miliardi di euro.

Gli ammontari messi a deposito overnight presso la Bce aumentano, come previsto, all'approssimarsi dell'ultimo giorno del mese rob (il 10 novembre).

"Oggi i depositi presso la Bce saliranno in area 120 miliardi", predice un tesoriere dopo che ieri sono stati messi a deposito 105,202 miliardi.

Il periodo si concluderà, come di consueto, con un'operazione di fine-tuning della Bce per drenare la liquidità in eccesso. Secondo il tesoriere, quest'ultima avrà luogo ad un tasso dello 0,75-80%.

Ieri Trichet ha suggerito che l'asta a un anno di dicembre sarà l'ultima del suo genere in agenda. Inoltre, il presidente ha detto che la Bce non ha intenzione di spingere i tassi a breve lontano dallo 0,25% dei depositi e verso quello di riferimento.

"Il messaggio a mio avviso è che le condizioni monetarie resteranno accomodanti, con tassi di mercato che rimarranno bassi nei prossimi mesi e il tasso ufficiale fermo per tutto l'anno", si legge oggi in una nota Unicredit Group. "La liquidità verrà drenata lentamente, in base a quello che consentono le condizioni di mercato".

Sul mercato dei derivati sui tassi, i futures estendono i guadagni della vigilia: intorno alle 12,00 la scadenza a dicembre 2009 FEIZ9 sulla strip Euribor sale a 99,260 (+0,005) quella a marzo 2010 FEIH0 è a 99,120 (+0,025), giugno 2010 FEIM0 a 98,745 (+0,015).   Continua...