PUNTO 1 - Boe taglia tasso di riferimento di 150 pb al 3,0%

giovedì 6 novembre 2008 13:24
 

(aggiunge background)

LONDRA, 6 novembre (Reuters) - La Banca d'Inghilterra al termine del suo meeting di politica monetaria ha deciso di ridurre il suo tasso di riferimento di ben 150 pb al 3,0%, molto più di quanto atteso dal mercato.

Una riduzione del costo del denaro oggi era più che attesa dagli economisti, alla luce dei timori per le prospettive di una debole crescita economica inglese, con lo spauracchio della recessione.

I mercati finanziari scommettevano per lo più in un taglio di 75 punti base, mentre in un sondaggio Reuters dello scorso 4 novembre, 45 economisti sui 62 interpellati prevedevano un taglio di 50 pb, 7 vedevano un taglio di 75 pb e 10 lo prevedevano di 100 pb.

La banca centrale inglese non aveva mai tagliato i tassi di oltre mezzo punto percentuale da quando si è resa indipendente nel 1997. L'ultima volta che aveta ridotto il costo del denaro di un punto percentuale è stato nel 1993, quanto il paese stava cercando di riemengere dalla recessione.

Il timore che la crisi del credito che dura ormai da oltre un anno si possa riflettere sull'economia inglese, sta ora concretizzandosi sul prezzi delle case e sull'occupazione, entrambi, in netto calo. L'economia inglese ha visto una contrazione dello 0,5% nel terzo trimestre e molti esperti non si aspettano una ripresa fino al 2010.

Lo scorso mese la Boe, in un'azione congiunta con la Bce e la Fed, aveva tagliato il tasso di riferimento di 50 pb come azione di emergenza volta a contenere gli effetti della crisi del credito internazionale.