Tesoro, offerta 2009 di poco superiore a 2008 - Cannata

mercoledì 6 maggio 2009 12:40
 

MILANO, 6 maggio (Reuters) - Saranno di poco superiori a quelle dello scorso anno le emissioni a medio-lungo termine del Tesoro italiano, a differenza di quanto accade in altri paesi della zona euro.

Lo dice Maria Cannata, responsabile della gestione del debito pubblico del ministero del Tesoro in un'intervista a Reuters, precisando che per quest'anno "le emissioni del 2009 saranno di 220 miliardi di euro, appena superiori ai 210 miliardi emessi nel 2008".

"Il governo italiano non ha così forte la necessità di incrementare il funding ordinario come fanno altri governi che sono dovuti intervenire massicciamente a sostegno del loro sistema bancario" aggiunge. Nel campo degli indicizzati nel corso dell'anno il Tesoro sta pensando a un nuovo BTPei a 30 anni da collocare via sindacato, probabilmente nel secondo semestre, mentre per quanto riguarda i Cct "il comparto a tasso variabile è da tempo sotto osservazione" anche se "i tempi non sono ancora maturi per una decisione" spiega Cannata.

Infine il Tesoro sta monitorando il mercato per emissioni in valuta con la precedenza a dollaro e franco svizzero, mentre continuerà ad utilizzare strumenti più consueti come concambi ed emissioni di titoli off-the-run.

L'intervista integrale sarà leggibile in rete facendo doppio click su [L6624356]