Monetario, o/n disteso in area 0,70%, netto incremento depositi

lunedì 6 aprile 2009 12:16
 

MILANO, 6 aprile (Reuters) - La penultima seduta del mese di mantenimento parte sull'interbancario con il periodo giorno a giorno disteso intorno a 0,70%, mentre leggere tensioni legate all'equilibrio dei flussi portano al massimo dell'ultimo mese i depositi marginali presso la Bce.

Prosegue, nel frattempo, la flessione nei tassi Euribor a tre msei, mentre i derivati - la cosiddetta 'strip' sulla curva Euribor - si muovono prevalentemente al ribasso sulle scadenze da settembre in avanti in sintonia con il futures Bund.

"Una seduta decisamente tranquilla se si tiene conto che si chiude domani la riserva obbligatoria... il marcato aumento dei depositi è assolutamente fisiologico negli ultimi giorni rob e dovrebbe ripetersi questa sera, per quanto il sistema conti su un 'fine tuning' di drenaggio domani" commentano da una tesoreria.

Aggiornate a questa mattina e relative alla seduta di venerdì, le statistiche a cura della Banca centrale europea mostrano un utilizzo dei depositi marginali remunerati allo 0,50% pari a 78,517 miliardi di euro, record dal 10 marzo scorso, mentre i perstiti aumentano da 582 a 784 milioni.

"Squilibri in questa fase perfettamente naturali, che rientreranno col nuovo mese a nuovi tassi" aggiunge l'addetto ai lavori.

Con l'operazione pronti contro termine annunciata domani e a valuta mercoledì entra infatti in vigore il nuovo riferimento di 1,25% introdotto giovedì scorso dall'ultimo consiglio Bce, che ha contestualmente portato a 0,25% il saggio sui depositi marginali.

Scarsi finora gli spunti macro o di politica economica.

Tra i consiglieri Bce sono intervenuti questa mattina il membro del consiglio esecutivo Lorenzo Bini-Smaghi, secondo il quale i mercati valutari stanno funzionando normalmente, mentre i banchieri centrali belga e maltese hanno ribadito che all'istituto centrale resta spazio per un nuovo intervento sui tassi insieme all'opzione del ricorso a nuove misure non convenzionali.

"Anche in questo caso davvero niente di nuovo" commenta l'operatore.   Continua...