Bce, nessuna decisione su aste a 12 mesi, a dicembre 1% -Nowotny

venerdì 6 novembre 2009 12:41
 

VIENNA, 6 novembre (Reuters) - L'interruzione delle aste a 12 mesi della Banca centrale europea l'anno prossimo non è un fatto acquisito ma dipenderà dalla situazione economica mentre l'ultima asta in agenda a dicembre avrà luogo con allocazione piena al tasso dell'1%, senza quindi uno spread aggiuntivo.

Lo ha detto oggi il membro del consiglio governativo della Bce Ewald Nowotny aggiungendo che l'economia resta fragile e deve fare i conti con molti rischi, in particolare la rivalutazione dell'euro verso le monete asiatiche.

"Abbiamo annunciato tre aste (a 12 mesi)", ha detto Nowotny, che è anche governatore della banca centrale austriaca, parlando ad un incontro organizzato con i giornalisti. "Per il 2010, non abbiamo preso nessuna decisione ... Dipende dallo sviluppo dell'economia".

Trichet ieri ha suggerito che l'asta a 12 mesi di dicembre potrebbe essere l'ultima.

Nowotny ha detto che il proseguimento delle aste a tre e sei mesi supplementari verrà discusso nella riunione di dicembre.

Il governatore ha aggiunto che Il presidente della Bce Jean-Claude Trichet solleverà con le autorità cinesi il tema degli squilibri nell'economia globale prodotti dalle distorsioni sul mercato dei cambi prima della fine dell'anno.

"E' importante rompere le distorsioni sul mercato valutario e Trichet e Almunia ne parleranno a Pechino", ha detto.