Crisi, segnali di miglioramento, ma serve prudenza - Tremonti

martedì 6 ottobre 2009 17:51
 

ROMA, 6 ottobre (Reuters) - Sia in Italia sia a livello internazionale cominciano a emergere segnali positivi sul fronte economico anche se occorre continuare a essere prudenti.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti aprendo la sessione di bilancio in Senato. "Nel corso dell'estate le condizioni complessive sono migliorate, sono emersi segnali di stabilizzazione e graduale ripresa, in particolare in Asia. Le tensioni sui mercati finanziari internazionali si sono attenuate rispetto alla fase acuta della crisi", ha detto Tremonti illustrando il quadro economico e di finanza pubblica aggiornato con il varo della Finanziaria 2010.

"Confermiamo la valutazione espressa nelle sedi internazionali nelle quali si parla di 'tentative recovery', concordiamo su queste formule e ribadiamo che siamo ancora i terra incognita", ha aggiunto.

"In linea con il miglioramento della congiuntura esterna l'Italia ha registrato alcuni segnali positivi. I dati sull'andamento economico si stanno accumulando, dal traffico autostradale al traffico postale e sono tutti relativamente positivi", ha detto Tremonti, citando l'andamento del gettito da accise, che è passato "dal -2,2 del secondo trimestre al +1 del terzo trimestre".