PUNTO 1 - Debito, in Italia cresce meno di Paesi G7 - Tremonti

martedì 6 ottobre 2009 18:15
 

(Aggiunge altre dichiarazioni Tremonti e contesto)

ROMA, 6 ottobre (Reuters) - Il debito pubblico italiano crescerà nel 2010 in misura inferiore a quello di tutti gli altri Paesi membri del G7 con l'eccezione del Canada.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti aprendo la sessione di bilancio al Senato.

"È la prima volta che la velocità di crescita di debito e deficit è inferiore alla media europea", ha detto Tremonti spiegando che alcuni Paesi europei raggiungeranno nel 2010 un indebitamento del 10% in rapporto al Pil.

"Secondo ulteriori elaborazioni del Tesoro, l'Italia registrerebbe l'aumento del debito più basso tra i Paesi del G7 ad eccezione del Canada", ha aggiunto.

"Se il rapporto deficit/Pil si deteriora è per effetto del Prodotto interno lordo che scende e non per effetto di politiche di indebitamento oltre la soglia del 5% del Pil, che crediamo non sarebbe augurabile superare", ha continuato il ministro.

L'Italia prevede nel 2010 un debito del 117,3% del Pil, in crescita dal 115,1% stimato per il 2009. Il deficit dovrebbe scendere al 5% nel 2010 dopo il 5,3% previsto per quast'anno.