Finanziaria, impatto su economia con forte manovra - Tremonti

martedì 6 ottobre 2009 16:52
 

ROMA, 6 ottobre (Reuters) - Mettere in atto una forte manovra oggi avrebbe effetti negativi sull'economia considerando la crisi globale ancora in corso.

Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, aprendo la sessione di bilancio sulla Finanziaria 2010.

"L'elevata incertezza ha richiesto forte prudenza per evitare che una forte manovra possa produrre effetti contrari all'interesse generale", ha detto Tremonti.

Il quadro di finanza pubblica aggiornato con la presentazione della Finanziaria 2010 non prevede un intervento correttivo sui conti pubblici per il 2010. Nel triennio 2011-2013 l'Italia si impegna a mettere in atto un intervento di riduzione del deficit pari a 1,2 punti percentuali di Pil.

Tremonti ha spiegato in aula che il governo punta a "proseguire l'opera di gestione ordinaria dei conti pubblici in attesa del consolidarsi della ripresa economica e della definizione di una exit strategy in sede europea".

"C'è un impegno comune a concordare un'azione comune tra i governi. Ad oggi non c'è alcuna decisione europea in ordine a tempistica e contenuti della exit strategy", ha aggiunto il ministro.