Btp in rialzo su calo borse,spread rendimenti si allarga di 10pb

venerdì 6 marzo 2009 12:42
 

 MILANO, 6 marzo (Reuters) - Il mercato obbligazionario
avanza in deciso rialzo, con lo spread tra i rendimenti dei
titoli benchmark italiani e tedeschi che si allarga da ieri di
quasi 10 punti.
 Ad aiutare sono ancora una volta le borse, con Piazza Affari
che mette a segno il calo peggiore in Europa e i listini a
livello mondiale che evidenziano un alto grado di volatilità.
Ieri il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ha lanciato
l'allarme sul 2009, prevedendo "un anno terribile" e sollevando
ulteriori preoccupazioni sulla tenuta dell'economia di fronte
alle pressioni esercitate dalla crisi.
 "Ci sono molti timori: sull'economia, sulla tenuta delle
aziende, sulla mancanza di protezioni per gli azionisti",
commenta un dealer.
 "In queste condizioni molti preferiscono vendere e il
mercato obbligazionario ne trae vantaggio".
 Un trader cita anche prodotti strutturati proposti da un
grande broker internazionale in cui l'Italia è indicata come uno
dei paesi della zona euro a maggiore rischio di default.
 "Non c'è niente di nuovo. Paesi come l'Italia che hanno una
situazione debitoria più alta è logico che subiscano una
pressione maggiore nella situazione economica attuale", commenta
un dealer.
 I volumi restano bassi, come di consueto dall'inizio della
crisi. In mattinata sul decennale 1 marzo 2019 gli scambi sono
stati circa 56 milioni, nella media rispetto al periodo.
 Per quanto riguarda l'allargamento del differenziale,
passato da 149 di ieri sera a 158, i rischi di un ulteriore
peggioramento non sono esclusi.
 Molto dipenderà infatti dai dati sull'occupazione americana,
attesi nel pomeriggio, spiega un dealer.
 "Questi dati pesano sempre sul mercato, anche se non credo
possano aggiungere molto all'attuale trend negativo. Lo spread
si è già allargato di 10 punti, può bastare per oggi", dice.
 La domanda resta comunque particolarmente robusta per i
titoli tedeschi, considerati investimenti più sicuri, e
l'avversione al rischio è alta, dice un dealer. Di conseguenza i
periferici vengono penalizzati nei confronti della Germania.
     
======================= ORE 12,20 ============================
                                 PREZZI  VAR.    RENDIMENTO
  FUTURES BUND MARZO FGBLc1       126,46  (+1,04)
  BTP 2 ANNI  (FEB 11) IT2YT=RR*  103,26  (+0,13)     2,065%
  BTP 10 ANNI (MAR 19) IT10YT=RR* 100,22  (-0,11)     4,516%
  BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT   94,21  (-0,39)     5,461%
========================= SPREAD (PB) ========================
                                        CHIUSURA PRECEDENTE
  TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     14                  12
  BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     91                  87
  BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    158                 149
  BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    180                 159
  BTP 2/10 ANNI*                     245,1                --
  BTP 10/30 ANNI*                     94,5                91,2
==============================================================
 
 * le quotazioni relative al benchmark a due anni e a 10 anni
sono tratte dal circuito Reuters, non essendo stato il titolo
scambiato ancora su Mts