Fiat aspetta da Stato oltre 400 mln crediti imposta -Marchionne

venerdì 6 novembre 2009 15:51
 

ZURIGO, 6 novembre (Reuters) - A fine settembre Fiat FIA.MI vantava oltre 400 milioni di crediti di imposta dallo Stato.

Lo ha detto l'AD Sergio Marchionne, a Zurigo a margine di un incontro della Camera di commercio italo-svizzera, ricordando anche che ogni auto in Italia è venduta sostanzialmente sottocosto.

"Alla fine di settembre il governo italiano ci doveva oltre 400 milioni di crediti di imposta", ha detto Marchionne.

"Ogni vettura in Italia la vendiamo sottocosto. Il grande aiuto ce lo stiamo dando noi" ha sottolineato l'AD, facendo riferimento al fatto all'aasenza di finanziamenti pubblici.

"Siamo l'unica eccezione al sistema europeo. Nel 2004 eravamo disastrati e non abbiamo mai chiesto aiuto a nessuno. Non abbiamo chiesto una lira al ministro Tremonti", ha aggiunto Marchionne. Dallo scorso febbraio il governo ha disposto incentivi per l'acquisto di auto con basse emissioni, che scadranno a fine anno. Marchionne ha già chiesto la proroga di questa misura, ottenendo un'apertura del governo in materia. Una valutazione del governo è attesa a fine movembre.