Sanità Lazio, nessuno sconto su piano rientro debito - Sacconi

mercoledì 6 agosto 2008 12:49
 

ROMA, 6 agosto (Reuters) - La razionalizzazione della spesa sanitaria passa dal rispetto dei piani di rientro del debito da parte delle Regioni e non possono esserci eccezioni. Nemmeno per la Regione Lazio.

Lo ha detto il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, dopo le polemiche di questi giorni su Piero Marrazzo, governatore ma anche commissario ad acta sul debito sanitario che, secondo alcuni indiscrezioni di stampa, il governo potrebbe rimuovere.

"La razionalizzazione della spesa sanitaria non può non partire dal rispetto dei piani di rientro concordati fra governo e Regioni. Questo si deve applicare anche alla vicenda del Lazio. Evidentemente il piano di rientro deve essere rispettato. Non ci possono essere sconti che non potrebbero essere accettati", ha detto Sacconi nella conferenza stampa del governo di presentazione della Finanziaria 2009.

Lunedì scorso Marrazzo ha disertato il tavolo tecnico convocato dal govenro sull'extradeficit sanitario.