Futures bund tocca massimo a 116,75 su timori credito area euro

lunedì 6 ottobre 2008 09:35
 

LONDRA, 6 ottobre (Reuters) - L'obbligazionario europeo è partito spumeggiante stamani, complice l'acursi dei timori per le ricadute della crisi globale del credito sull'area euro.

La scadenza di dicembre è arrivata a toccare un nuovo massimo a 116,75 e le borse europee hanno avviato la seduta in calo di circa quattro punti percentuali, zavorrate dai finanziari.

"La preoccupazione è che l'Europa non ha una risposta coordinata e unitaria alla crisi in corso", commenta un trader a Londra. "I mercati sono in trappola. Non è il momento di pensare che il libero mercato funzionerà quando non ci sono mercati".

Intorno alle 9,20 il futures sul Bund con scadenza dicembre FGBlc1 sale 75 tick a 116,40 dopo aver toccato un massimo di 116,75. Negli scambi dell'after hours venerdì scorso, il contratto era sceso a 116,21 dopo che la Camera americana ha dato il via libera definitivo approvato il piano di salvataggio da 700 miliardi di dollari per il settore finanziario.

Nel fine settimana i leader di Gran Bretagna, Germania, Francia e Italia hanno di fatto rinunciato ad una soluzione europea alla crisi dei mercati finanziari partita da Wall Street. La tensione è salita dopo che Belgio e Lussemburgo hanno trovato in Bnp Paribas un compratore per Fortis, Unicredit ha deciso di rafforzare il patrimonio per 6,6 miliardi e lo stato tedesco è intervenuto su Hypo Real Estate e ha offerto garanzia sui depositi bancari.

Il rendimento dello Schatz tedesco, sensibile all'andamento dei tassi di interesse, si attesta in calo al 3,185% dopo aver toccato un minimo degli ultimi sei mesi e mezzo a 3,148%.

In agenda oggi solo l'indice della fiducia nel mese di ottobre, atteso a -27,0.

============================= 9,25 =============================

FUTURES EURIBOR DICEMBRE FEIZ8 95,330 (+0,1)   Continua...