Monetario, liquidità abbondante, attività scarsa in attesa Bce

giovedì 6 agosto 2009 12:17
 

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Scarsa l'attività sull'interbancario europeo oggi a causa di un clima decisamente vacanziero, a detta dei tesorieri, oltre che per l'attesa degli annunci sui tassi di Bce e Banca d'Inghilterra.

"La liquidità resta decisamente abbondante, ma il mercato è molto sottile per via dell'atmosfera vacanziera. Dalla Bce non ci si aspetta d'altro canto forti scossoni riguardo alla decisione e alle dichiarazioni dei vertici" dice un tesoriere.

Riguardo a Bce e Banca d'Inghilterra, ci si attende che entrambe confermino il costo del denaro. Mentre si aspetta che la Bce evidenzi una posizione attendista e giudichi bilanciati i rischi per crescita e prezzi, Banca d'Inghilterra è chiamata a una difficile divisione sull'allentamento quantitativo che divide gli analisti. Per metà gli economisti pensano che la BoE opterà per una pausa nel programma di riacquisto di asset da 125 miliardi di sterline. L'altra metà ritiene invece che aumenterà la potenza di fuoco di altri 25 miliardi.

"Sul fronte tassi c'è sostanziale stabilità, con gli Euribor fissati oggi poco distanti dai livelli di ieri e la strip dei derivati sull'Euribor in lievissimo calo sull'ottimismo di fondo determinato dagli ultimi dati, ma senza una direzione precisa" dice ancora il trader.

Al fixing londinese odierno, la scadenza Euribor a tre mesi EURIBOR3MD= è stata fissata a un nuovo minimo storico di 0,833% dal precedente 0,884%. Ferma per un'altra seduta è rimasta invece la scadenza a una settimana a 0,353% EURIBORSWD=, mentre quella a sei mesi EURIBOR6MD= scende a 1,132% da 1,133% di ieri.

Attorno alle 11,50 sulla strip dei derivati sull'Euribor la scadenza a settembre cede 0,0305 a 99,130, dicembre arretra di 0,015 a 98,950, mentre marzo cede 0,025 attestandosi a 98,720.

È lievemente calato ieri il ricorso ai depositi a un giorno da parte del sistema bancario europeo, mentre gli acquisti totali di covered bond da parte delle banche centrale sono aumentati di 50 milioni per una quantità totale di 4,965 miliardi. Gli istituti di credito dei paesi della zona euro hanno utilizzato depositi marginali a un giorno presso la Bce remunerati allo 0,25% per 225,892 miliardi da 226,799 miliardi di euro del giorno precedente. Lo dicono le statistiche Bce aggiornate a questa mattina alla pagina Reuters ECB40. L'erogazione di prestiti marginali a 1,75% si è attestata a 85 milioni dai 68 mln della seduta precedente.

L'istituto centrale di Francoforte comunica, alla pagina ECB59, che a ieri il programma di acquisto di obbligazioni bancarie garantite è salito a un totale di 4,965 mld di euro dai 4,915 miliardi della seduta precedente.

Attorno alle 11,50 l'overnight si attesta a 0,20-50%.