13 settembre 2017 / 17:31 / 10 giorni fa

Bce, Praet chiede "mano ferma" su politica monetaria accomodante

FRANCOFORTE, 13 settembre (Reuters) - Il capo economista della Banca centrale europea ha ripetuto oggi il suo appello nel tenere la “mano ferma” nella gestione della politica monetaria ultra-accomodante della Bce, nonostante una previsione positiva di crescita.

“Lo scenario di riferimento per l‘inflazione futura resta in maniera cruciale contingente a condizioni di finanziamento molto accomodanti che, su larga scala, dipendono dall‘attuale politica monetaria”, ha detto Peter Praet ad un evento a Francoforte.

“Pertanto, mantere la mano salda continua ad essere critico per incoraggiare una convergenza durevole dell‘inflazione verso il nostro obiettivo”.

La Bce deve decidere sul futuro del suo schema di acquisto bond da 2.300 miliardi di euro nelle prossime settimane. Alcune fonti hanno riferito a Reuters che il consiglio la settimana scorsa si è detto d‘accordo su un taglio a partire dal prossimo anno.

I decisori sono d‘accordo inoltre sul fatto che anche se lo stimolo sarà ridotto, la politica monetaria accomodante continuerà per lungo tempo e la normalizzazione sarà graduale.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below