Governo esclude cessione quota 4,3% Eni - fonte Tesoro

lunedì 20 marzo 2017 13:33
 

ROMA, 20 marzo (Reuters) - Il governo non ha alcuna intenzione di mettere sul mercato la propria quota in Eni .

Lo riferisce una fonte del Tesoro smentendo quanto ha scritto oggi il Messaggero.

Il ministero dell'Economia detiene direttamente il 4,3% di Eni e indirettamente il 25,76% tramite la controllata Cassa depositi e prestiti (Cdp).

Ad aprile il Tesoro pubblicherà il Documento di economia e finanza (Def), nel quale sarà aggiornata la strategia del governo sulle privatizzazioni.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Governo esclude cessione quota 4,3% Eni - fonte Tesoro | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,609.16
    +0.06%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,818.40
    +0.10%
  • Euronext 100
    1,010.93
    -0.08%