15 marzo 2017 / 15:41 / 7 mesi fa

Bond senior P.Vicenza e Veneto Banca ancora in tensione, mercato teme bail in

MILANO, 15 marzo (Reuters) - Prosegue la tensione sui bond senior di Popolare Vicenza e Veneto Banca sui timori del mercato per un bail-in delle due banche alle prese con un difficile piano di salvataggio.

Intorno alle 15,30 il bond senior di Veneto Banca maggio 2019, cedola 4%, cede oltre 2 figure a 75,737 e offre un rendimento di 18,510% da 16,710% di ieri in chiusura .

Ancora più netto il calo dell‘obbligazione di Popolare Vicenza ottobre 2018, cedola 5%, che cede più di 3 figure a 75,20 e offre un rendimento di 25,6% da 22,2% della precedente chiusura.

A fine gennaio, le due obbligazioni offrivano entrambe un rendimento in area 6,4%. Da allora i rendimenti si sono impennati fino ai livelli attuali.

Quanto ai junior, il bond dicembre 2025 di Veneto Banca cedola 9,5% ha un rendimento di oltre il 90%, secondo gli schermi Reuters, e andamenti simili hanno le emissioni junior di Popolare Vicenza.

“La pressione sui senior indica che il mercato inizia a prezzare un bail in”, commenta un trader obbligazionario sottolineando che “il mercato ovviamente è molto illiquido e basta poco per farlo spostare”.

Le due banche, entrambe controllate da Atlante, hanno avviato un confronto con le autorità europee su una possibile ricapitalizzazione precauzionale, con un burden sharing, che potrebbe essere da 5 miliardi.

Le trattative con Bce e Ue, che coinvolgono anche il Tesoro, si stanno prolungando anche in attesa dell‘esito dell‘offerta di transazione agli azionisti delle due banche per ridurre il rischio di contenziosi.

Per un intervento dello Stato è necessario che le banche siano solvibili, cosa non ancora acclarata. Secondo quanto riferito da una fonte nei giorni scorsi, è possibile che ciascuna delle due banche, destinate a fondersi, chieda distintamente l‘aiuto dello Stato, in attesa poi di avere il via libera della Bce per il merger.

L‘incertezza sul risultato dell‘Offerta che fino ad oggi è andata al rilento ma che potrebbe segnare un‘accelerazione negli ultimi giorni, e la complessità, anche a livello normativo, dell‘operazione di ricapitalizzazione precauzionale agita sul mercato lo spauracchio del bail-in che potrebbe imporre perdite anche agli obbligazionisti senior.

Veneto Banca ha prorogato al 22 marzo la conclusione dell‘offerta allineandosi alla scadenza di Pop Vicenza. L‘offerta è condizionata al raggiungimento dell‘80% di adesioni, vincolo a cui le due banche possono rinunciare, accettando una soglia più bassa.

(Elvira Pollina, Andrea Mandalà)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below