PUNTO 1-Bce migliora stime, conferma stimolo ma vede minore necessità nuove misure

giovedì 9 marzo 2017 15:49
 

(Aggiorna con dettagli conferenza stampa)

FRANCOFORTE, 9 marzo (Reuters) - La Banca centrale europea ha leggermente migliorato il quadro di previsioni macroeconomiche per la zona euro, confermando la propria impostazione ultraespansiva ma togliendo dal tavolo il riferimento alla possibilità di ricorrere a tutte le misure di stimolo a sua disposizione.

Nel dettaglio, lo staff di economisti di Francoforte ha migliorato a 1,8% da 1,7% la proiezione di crescita del Pil per quest'anno e alzato a 1,7% da 1,3% la stima d'inflazione.

Per quanto riguarda il 2018, il Pil dovrebbe crescere di 1,7% e l'inflazione attestarsi a 1,6%, contro 1,6% e 1,5% delle precedenti proiezioni trimestrali.

Tale scenario, ha osservato il presidente Mario Draghi in conferenza stampa, non richiede una retorica che faccia riferimento all'intenzione di utilizzare tutti gli strumenti disponibili per sostenere l'economia.

Il consiglio non ha discusso il lancio di nuove operazioni di finanziamento a lungo termine per la banche (Tltro), che avranno dunque a disposizione l'ultima finestra questo mese per richiedere fondi a tre anni a tasso zero.

Inoltre -- ha aggiunto Draghi -- c'è stato un primo e rapido dibattito sull'opportunità di eliminare la dichiarata possibilità di abbassare ulteriormente i tassi nella cosiddetta 'forward guidance', che riassume l'orientamento futuro della politica monetaria di Francoforte.

La probabilità di un ulteriore taglio dei tassi del resto, ha sottolineato Draghi, è infatti scesa. Non è stato discusso alcun percorso di uscita dal programma di quantitative easing.

  Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
PUNTO 1-Bce migliora stime, conferma stimolo ma vede minore necessità nuove misure | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    -0.33%