March 9, 2017 / 2:53 PM / 5 months ago

PUNTO 1-Bce migliora stime, conferma stimolo ma vede minore necessità nuove misure

4 IN. DI LETTURA

(Aggiorna con dettagli conferenza stampa)

FRANCOFORTE, 9 marzo (Reuters) - La Banca centrale europea ha leggermente migliorato il quadro di previsioni macroeconomiche per la zona euro, confermando la propria impostazione ultraespansiva ma togliendo dal tavolo il riferimento alla possibilità di ricorrere a tutte le misure di stimolo a sua disposizione.

Nel dettaglio, lo staff di economisti di Francoforte ha migliorato a 1,8% da 1,7% la proiezione di crescita del Pil per quest'anno e alzato a 1,7% da 1,3% la stima d'inflazione.

Per quanto riguarda il 2018, il Pil dovrebbe crescere di 1,7% e l'inflazione attestarsi a 1,6%, contro 1,6% e 1,5% delle precedenti proiezioni trimestrali.

Tale scenario, ha osservato il presidente Mario Draghi in conferenza stampa, non richiede una retorica che faccia riferimento all'intenzione di utilizzare tutti gli strumenti disponibili per sostenere l'economia.

Il consiglio non ha discusso il lancio di nuove operazioni di finanziamento a lungo termine per la banche (Tltro), che avranno dunque a disposizione l'ultima finestra questo mese per richiedere fondi a tre anni a tasso zero.

Inoltre -- ha aggiunto Draghi -- c'è stato un primo e rapido dibattito sull'opportunità di eliminare la dichiarata possibilità di abbassare ulteriormente i tassi nella cosiddetta 'forward guidance', che riassume l'orientamento futuro della politica monetaria di Francoforte.

La probabilità di un ulteriore taglio dei tassi del resto, ha sottolineato Draghi, è infatti scesa. Non è stato discusso alcun percorso di uscita dal programma di quantitative easing.

Misure Confermate

D'altra parte Draghi ha sottolineato la necessità di preservare un elevato grado di accomodamento monetario e che il miglioramento delle stime poggia sull'assunto di un pieno dispiegamento delle misure intraprese dell'istituto centrale.

Per quanto riguarda l'inflazione -- che nei prossimi mesi si manterrà vicino al 2%, cioè il target perseguito dalla Bce in qualità di garante della stabilità dei prezzi -- Draghi ha posto l'accento sull'assenza di una svolta rialzista dal dato di fondo, cioè depurato dalla componente energetica e ha ribadito che Francoforte guarda oltre quelli che sono gli effetti transitori.

Se i rischi di deflazione sono pressocchè scomparsi è ancora troppo presto per dichiarare vittoria sul fronte inflazione, ha sintetizzato il numero uno Bce.

Il programma di Qe continuerà almeno fino a fine anno e offrendo sostegno all'economia della zona euro in vista dei delicati passaggi elettorali del 2017, a cominciare dalle elezioni olandesi e francesi.

La banca centrale ha lasciato invariati i tassi di interesse: il costo del denaro resta al minimo storico dello zero percento, mentre i tassi su depositi e prestiti marginali rispettivamente a -0,40% e a 0,25%.

Da aprile gli acquisti del Qe proseguiranno fino a fine anno al ritmo di 60 miliardi di euro mensili.

Ma la Bce resta pronta ad incrementare il programma sia in termini di importo sia di durata in caso di necessità, ovvero se l'outlook diventasse meno favorevole o se le condizioni finanziarie non fossero coerenti con un ulteriore progresso nel sentiero di aggiustamento dell'inflazione.

Confermata la cosiddetta 'forward guidance', ovvero la previsione che i tassi rimarranno agli attuali livelli, o inferiori, per un periodo di tempo prolungato e comunque oltre l'orizzonte del Qe.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below