Banche venete, Viola al Mef per confronto su aumento precauzionale- fonte

mercoledì 8 marzo 2017 17:26
 

ROMA, 8 marzo (Reuters) - L'AD di Pop Vicenza e presidente del comitato strategico di Veneto Banca Fabrizio Viola ha un incontro oggi al Tesoro per parlare dei numeri e della fattibilità di una possibile ricapitalizzazione precauzionale dei due istituti, secondo una fonte a conoscenza diretta del dossier.

L'incontro, spiega la fonte, non sarà risolutivo anche considerando che l'interpretazione delle regole per questo inedito intervento dello Stato, previste dalla legge europea sui salvataggi, è ancora oggetto di confronti tra le autorità e "non è scritta ancora sulla pietra". In discussione anche la possibilità che ciascuna delle due banche, destinate a fondersi, chieda distintamente l'aiuto dello Stato, in attesa poi di avere il via libera della Bce per il merger, spiega una seconda fonte che segue il dossier.

Per fare questa operazione è necessario che le banche siano solvibili, cosa non ancora acclarata, e probabilmente sarà determinante anche l'esito dell'offerta di ristoro che entrambe stanno facendo agli azionisti, per minimizzare il rischio legale di contenziosi.

L'offerta è condizionata al raggiungimento dell'80% di adesioni - vincolo a cui può rinunciare - e dura fino a metà mese per Veneto Banca (salvo proroghe già allo studio) e fino al 22 marzo per la popolare vicentina.

A lunedì avevano aderito attorno al 30% (poco meno per Vicenza e poco più per Veneto), ma a fronte di più elevate manifestazioni di interesse, che comunque sono fatte in forma scritta e, secondo la fonte, preludono a una effettiva transazione.

Ieri poi, spiega sempre la fonte, si è registrato un record nelle adesioni che testimonierebbe, dice, un'accelerazione in questi ultimi giorni.

Sarà inoltre determinante la decisione che verrà presa per un analogo intervento per il Monte dei Paschi di Siena che ha già formalizzato la richiesta per una ricapitalizzazione precauzionale. Spetta alla DG Competition sulla base dello shortfall da 8,8 miliardi individuato dalla Bce dare il via all'aiuto di Stato e oggi Margrethe Vestager, a capo della concorrenza Ue, ha detto che l'iter procede.

Mps insomma sarà il benchmark anche per la ricapitalizzazione precauzionale delle Venete, che potrebbe essere da 5 miliardi oltre al miliardo scarso già versato da Atlante in conto aumenti capitale.

  Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Banche venete, Viola al Mef per confronto su aumento precauzionale- fonte | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,124.19
    -0.32%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,210.98
    -0.26%
  • Euronext 100
    968.42
    -0.06%