February 28, 2017 / 7:02 PM / 5 months ago

PUNTO 1-Carige, con piano aumento capitale fino a 450 mln, scissione sofferenze

3 IN. DI LETTURA

(aggiunge dettagli)

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Carige aggiorna il piano strategico che vede un un aumento di capitale fino a 450 milioni e il deconsolidamento delle sofferenze in un veicolo di gestione che permetterebbe alla banca di accelerare sui target posti dalla Bce.

Con l'obiettivo di trovare in tempi rapidi una soluzione strutturale sul credito deteriorato l'istituto genovese punta nell'anno in corso a deconsolidare 2,4 miliardi nel veicolo le cui quote saranno distribuite agli attuali azionisti, mentre in parallelo procede con l'operazione di cartolarizzazione con Gacs da 950 milioni già avviata.

In questo modo l'istituto genovese riuscirebbe a portare fuori dal perimetro del gruppo 3,35 miliardi di sofferenze su 3,7 miliardi lordi in portafoglio nel 2016, raggiungendo già nel 2017 i target Bce al 2019.

La Bce ha infatti chiesto all'istituto la discesa dei deteriorati a 5,5 miliardi entro fine 2017, a 4,6 entro fine 2018 e a 3,7 entro fine 2019.

Verrà adeguato anche il livello di copertura per le altre categorie di credito deteriorato in linea alle indicazioni di Francoforte. In particolare la Vigilanza ha chiesto un tasso di copertura sulle sofferenze al 63%, sulle inadempienze probabili al 32% e sugli scaduti al 18%.

"E' una soluzione strutturale per le sofferenze che consente di gestirle senza perdere valore", ha sottolineato l'AD Guido Bastianini nel corso della conference call con gli analisti, aggiungendo che la scissione rispetto alle operazioni di cessione permette di non avere dal mercato pressioni sui prezzi.

La struttura del veicolo sarà per un 2/3 debito e 1/3 equity.

L'aumento di capitale potrà essere accompagnato da un'azione di Lme (Liability Management Exercise) e a questo proposito Bastianini ha detto di non avere ancora parlato con gli investitori ma che nei prossimi giorni la banca avvierà dei contatti per una possibile conversione sia dei bond Tier1 che Tier2.

I target operativi al 2020 del piano vedono ricavi a 756 milioni (Cagr +5,3%), un cost income al 59,8% e un Roe al 7,4%.

L'incidenza del credito deteriorato lordo sugli impieghi è prevista al 13,1%, il CET 1 al 14,1%.

Sul fronte costi è prevista la chiusura di ulteriori novanta filiali con un raggiungimento dei una rete inferiore a 500 sportelli. Le iniziative di esternalizzazione e semplificazionde delle strutture organizzative centrali consentirà la riduzione di 155 risorse.

Cesare Ponti sarà infine incorporata nella capogruppo per sfruttare le sinergie con la rete commerciale del gruppo.

(Andrea Mandalà)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below