Demanio, piano da 1,4 miliardi al 2021 per riqualificare spazi pubblici

martedì 7 febbraio 2017 13:22
 

ROMA, 7 febbraio (Reuters) - L'Agenzia del Demanio ha programmato per i prossimi cinque anni progetti di riqualificazione degli spazi pubblici su tutto il territorio nazionale per 1,4 miliardi di euro.

"Il 2017 sarà l'anno dei cantieri", ha annunciato oggi il direttore Roberto Reggi, spiegando che i progetti dovrebbero chiudersi nel 2021.

I lavori mirano a razionalizzare il patrimonio pubblico, e a riqualificarlo dal punto di vista sismico ed energetico nell'ambito del progetto Casa Italia.

"La bolletta energetica pesa ancora per 1,1 miliardi, contiamo di ridurla del 30%", ha spiegato Reggi.

"Vendere e incassare senza prima investire è impossibile", ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in conferenza stampa. "Dagli investimenti è lecito attendersi un risparmio sui costi di gestione e l'accelerazione della ripresa del settore costruzioni".

Degli oltre 130 interventi in avvio o in progettazione, 34 sono operazioni di Federal Building, che consentiranno di concentrare in uno stesso edificio gli uffici della PA generando risparmi per le casse dello Stato e migliorando l'offerta di servizi al cittadino.

L'Agenzia gestisce oltre 44.600 beni per un valore di circa 60 miliardi, di cui solo il 4% risulta patrimonio disponibile (l'84% è in uso governativo, il 12% è demanio storico-artistico).

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia". Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Demanio, piano da 1,4 miliardi al 2021 per riqualificare spazi pubblici | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    +0.00%