Francia, uscita da euro aumenterebbe costo debito - Villeroy

lunedì 6 febbraio 2017 18:56
 

PARIGI, 6 febbraio (Reuters) - L'ipotesi di un'uscita dall'euro per un ritorno al franco aumenterebbe il costo di finanziamento della Francia.

L'avvertimento arriva da François Villeroy de Galhau, governatore della Banca di Francia in un intervento sull'edizione di domani de Le Figario.

"L'idea di abbandondare l'euro e di svalutare una nostra moneta per essere liberi di fare più deficit trascurerebbe il fatto che il finanziamento del debito della Francia diventerebbe significativamente più caro: più di 30 miliardi di euro l'anno", scrive Villeroy che è anche membro del board della Bce.

Secondo il banchiere centrale il ritardo relativo della crescita della Francia rispetto alla media europea non è dovuto "all'eccessiva disciplina di bilancio" imposta dall'appartenenza alla moneta unica europea ma alle "insufficienti riforme interne".

I commenti di Villeroy arrivano dopo il manifesto elettorale lanciato nel fine settimana dalla candidata di estrema destra alle presidenziali francesi Marine Le Pen in cui spicca l'abbandono della zona euro.

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Francia, uscita da euro aumenterebbe costo debito - Villeroy | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,913.28
    -0.01%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,750.70
    +0.16%
  • Euronext 100
    942.98
    +0.23%