Banche, Eba chiede a Ue creazione società per acquisto e vendita sofferenze

lunedì 30 gennaio 2017 15:35
 

LONDRA, 30 gennaio (Reuters) - L'Unione Europea dovrebbe creare una società di gestione per raccogliere fino a 1.000 miliardi di sofferenze che sono diventate un ostacolo alla crescita economica, secondo l'Eba, l'authority delle banche europee.

L'Italia conta crediti problematici per 276 miliardi di euro, l'ammontare più alto di tutta l'Unione Europea, ma dieci Stati Ue hanno un tasso di sofferenze superiore al 10%, ben sopra il dato a una cifra visto negli Usa o altrove.

Secondo il presidente dell'Eba Andrea Enria le banche potrebbero vendere i crediti problematici a una nuova e paneuropea società di gestione. I crediti sarebbero prezzati al loro valore economico reale e la società di gestione avrebbe tre anni per vendere questi crediti. "Se non si riesce a ottenere questo valore, la banca deve accollarsi l'impatto del prezzo di mercato", spiega.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Banche, Eba chiede a Ue creazione società per acquisto e vendita sofferenze | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,006.46
    -0.42%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,836.31
    -0.33%
  • Euronext 100
    944.40
    +0.00%