January 28, 2017 / 10:54 AM / 6 months ago

Risorse Stato dopo Mps sufficienti per banche in difficoltà -Visco

3 IN. DI LETTURA

MODENA, 28 gennaio (Reuters) - Le risorse stanziate dallo Stato a sostegno delle banche in difficoltà saranno sufficienti anche dopo l'intervento a favore di Monte dei Paschi.

Il messaggio è di Ignazio Visco, giunto all'ultimo intervento del suo mandato di governatore di Banca d'Italia davanti alla platea dell'Assiom Forex.

La banca senese drenerà circa un terzo dei 20 miliardi disponibili. "Restano spazi più che sufficienti per affrontare le necessità di ricapitalizzazione di altre banche italiane per le quali ricorrano le condizioni" spiega il governatore, citando poco dopo lo stato dei progressi di Popolare Vicenza e Veneto Banca.

Le esigenze di patrimonializzazione del sistema creditizio italiano non sono finite. "In alcuni casi occorrerà continuare a rafforzare la posizione patrimoniale raccogliendo direttamente risorse sul mercato" dice il governatore, evidenziando che di fronte a piani industriali chiari le operazioni possono avere successo anche in condizioni non facili.

Di fronte a queste difficoltà serve un impegno congiunto delle stesse banche e dell'autorità regolatoria.

Alle banche Visco chiede in primo luogo di mettere da parte ripensamenti e ritardi rispetto a riforme e a misure per l'efficienza, pena possibili ripercussioni negative sulle condizioni di mercato.

E, in tema di sofferenze, sottolinea che il tasso di recupero nel biennio 2014/2015 è sceso per l'aumento di cessioni in blocco. "La loro gestione va affontata con cura. Gran parte delle sofferenze fa capo a banche in buone condizioni finanziarie, che non hanno, quindi, necessità di cederle immediatamente sul mercato" dice il governatore.

Gli istituti più in difficoltà devono elaborare adeguati piani di riduzione per essere in condizioni di rilanciare l'attività.

Per tutte le banche, anche quelle più problematiche, l'invito è quello di avere una gestione attiva delle sofferenze, seguendo le linee guida del Meccanismo di vigilanza unica della Bce. "I margini di miglioramento sono ampi e vanno rapidamente sfruttati".

Nota positiva il flusso di nuovi crediti deteriorati, sceso nel 2016 al livello minimo dal 2008.

All'autorità monetaria europea Visco raccomanda "l'adozione di una misura regolamentare che elimini, o attenui, i disincentivi alla cessione in blocco dei prestiti deteriorati per le banche che adottano i modelli interni di tipo avanzato per la valutazione del rischio di credito". Attualmente l'effetto delle cessioni nelle stime di perdita in caso di insolvenza del debitore (Loss Given Default, LGD) determina un significativo incremento automatico dei requisiti patrimoniali e quindi una riduzione dei coefficienti di capitale.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below