BTP-Spread con Bund giù a 174 pb in avvio, tasso 10 anni a 2,21%

venerdì 27 gennaio 2017 09:09
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Il comparto dei titoli di Stato italiani è in rialzo nelle prime battute di seduta, dopo il marcato calo visto ieri che ha spinto il tasso del decennale fino a 2,28%, ancora sulla scia della decisione della Consulta e di una più generalizzata debolezza del debito a livello europeo.

Il decennale è risultato maggiormente penalizzato rispetto agli altri titoli della curva italiana per via del nuovo 10 anni in asta lunedì, quando il Tesoro metterà a disposizione degli investitori tra 7,5 e 9 miliardi di euro in Btp a 5 e 10 anni, e Ccteu. In particolare verrà offerto il nuovo decennale 1 giugno 2027 (cedola 2,20% dall'1,25% del 1 dicembre 2026) per un ammontare compreso fra 3,5 e 4 miliardi.

In apertura, su piattaforma Tradeweb, il rendimento sul Btp a 10 anni quota a 2,21% dal 2,24% dell'ultima chiusura.

Lo spread di rendimento tra Btp e Bund decennali scende a 174 punti base dai 176 della chiusura di ieri.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
BTP-Spread con Bund giù a 174 pb in avvio, tasso 10 anni a 2,21% | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,913.28
    -0.01%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,750.70
    +0.16%
  • Euronext 100
    942.98
    +0.23%