Divania, UniCredit condannata da tribunale Bari a pagare 7,6 mln a curatela

lunedì 16 gennaio 2017 18:45
 

BARI, 16 gennaio (Reuters) - Il tribunale civile di Bari ha condannato UniCredit a pagare 7,6 milioni di euro a favore della curatela fallimentare della società Divania, azienda barese dichiarata fallita nel 2011.

E' stata quindi accolta la richiesta della curatela di annullamento di 157 operazioni in derivati sottoscritte tra il 1998 e il 2005 tra l'azienda e l'istituto bancario, si legge nel dispositivo della sentenza di cui Reuters ha preso visione.

I giudici hanno quindi dichiarato la nullità di questi contratti condannando UniCredit a restituire circa 7,6 milioni.

Il tribunale si è invece dichiarato incompetente dal punto di vista territoriale per altre richieste risarcitorie.

Al momento non è stato possibile avere un commento da UniCredit.

Già a maggio 2016 UniCredit era stata condannata a pagare oltre 12 milioni alla curatela fallimentare di Divania. In quell'occasione il giudice ha riconosciuto "gravi violazioni poste in essere da UniCredit nella gestione dell'operatività in strumenti finanziari derivati" sottoscritti dal titolare dell'azienda, Francesco Saverio Parisi, fra il 2000 e il 2005.

  Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Divania, UniCredit condannata da tribunale Bari a pagare 7,6 mln a curatela | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,684.41
    +4.77%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,830.97
    +4.44%
  • Euronext 100
    1,010.52
    +3.48%