BTP deboli ma spread lascia massimi, tasso 50 anni sale a 2,94%

mercoledì 5 ottobre 2016 17:49
 

MILANO, 5 ottobre (Reuters) - I Btp chiudono in calo, con
una particolare sofferenza del comparto lungo che, già provato
dal collocamento di ieri del primo cinquantennale italiano, ha
poi incassato il colpo delle indiscrezioni sul presunto
'tapering' della Bce tra alcuni mesi.
    ** "Ma nel corso della seduta, rispetto alla mattinata, il
trentennale italiano ha recuperato in termini di spread sulla
Germania, che fa peggio" dice un trader italiano. "E ancora
meglio il nuovo 50 anni, che dopo aver accusato il colpo insieme
ai lunghissimi, mostra un certo recupero rispetto al segmento
trentennale. Non essendo infatti oggetto di Qe, il
cinquantennale non verrebbe toccato da un eventuale 'tapering'".
    ** Il Btp marzo 2067 chiude la seduta di esordio, perdendo
oltre due figure con un rendimento che sale al 2,94% dal 2,85%
al collocamento.    
    ** Perde di più nonostante la minore durata -- 290 punti
base -- il trentennale settembre 2046 in una seduta di
sofferenza anche per il pari durata tedesco.
    ** Secondo una notizia diffusa ieri da Bloomberg,
Francoforte starebbe valutando una progressiva riduzione del
programma di acquisti prima del termine previsto, sul modello
del 'tapering' della Fed. Successivamente, il media officer
della Bce Michael Steen ha affidato a un tweet la dichiarazione
che il consiglio direttivo della Banca centrale non ha discusso
di una riduzione del ritmo degli acquisti mensili nell'ambito
del suo programma di quantitative easing. 
    ** Il ministro Padoan ha detto che l'accoglienza riservata
al Btp 50 anni è "un segno di fiducia nel Paese nel breve come
nel lungo periodo". Il primo cinquantennale
italiano, lanciato ieri dal Tesoro per la cifra di 5 miliardi di
euro, è stato collocato per il 45% ai fondi di investinento, per
il 23% alle banche, per il 14,5% agli hedge fund e il 13% ad
assciurazioni e fondi pensione.
    ** Oggi il rendimento del decennale di riferimento italiano
è balzato in seduta fino a 1,38%, i massimi dallo scorso 27
giugno, da 1,26% dei livelli di chiusura di ieri.
    ** Stamane sul primario sono state attive la Grecia e la
Germania col collocamento rispettivamente di 1,138 mld di titoli
semestrali e di 3,264 miliardi di decennali
. Domani sul medio-lungo saranno presenti
Francia, inclusa la riapertura del cinquantennale, e Spagna.
    
============================ 17,30 =============================
 FUTURES BUND DIC.                     164,25   (-1,07)  
 FUTURES BTP  DIC.                     141,08   (-1,22)  
 BTP 2 ANNI  (GIU 18)                 105,883  (-0,042)  -0,064%
 BTP 10 ANNI (GIU 26)                 102,160  (-0,928)   1,365%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                 117,853  (-2,906)   2,423%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------   PRECEDENTE
                                                      
 TREASURY/BUND 10 ANNI                           173         172
 BTP/BUND 2 ANNI                                  62          62
 BTP/BUND 10 ANNI                                137         135
 minimo                                        135,9       133,9
 massimo                                       138,5       136,3
 BTP/BUND 30 ANNI                                183         181
 BTP 10/2 ANNI                                 142,9       133,9
 BTP 30/10 ANNI                                105,8       104,1
 ================================================================

    
    
Per  una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con
quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare
nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama
Italia"   
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia