PUNTO 1-Confindustria , nuovo presidente Boccia con Renzi per sì a referendum

giovedì 26 maggio 2016 16:54
 

* Boccia chiede scambio salari/produttività

* Spostare peso fiscale da imprese a cose

* La ripresa è deludente, crescita diventi "ossessione"

* Camusso parla di "visione vecchia" (Aggiunge dettagli, commenti, cambia titolo)

di Antonella Cinelli e Stefano Bernabei

ROMA, 26 maggio (Reuters) - Confindustria apre alla riforma costituzionale alla quale il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha legato il proprio destino politico.

Nel suo primo intervento pubblico dopo la nomina a presidente, Vincenzo Boccia ha fatto capire che l'associazione è pronta a schierarsi a favore del referendum di ottobre sulle nuove norme che aboliscono di fatto il Senato e riportano allo Stato centrale alcuni poteri delle Regioni.

"Confindustria si batte fin dal 2010 per superare il bicameralismo perfetto e riformare il titolo V della Costituzione. Con soddisfazione, oggi, vediamo che questo traguardo è a portata di mano", ha detto Boccia, amministratore delegato dell'omonima azienda di Arti grafiche di Salerno, davanti a una nutrita rappresentanza del governo.

Poco dopo, anche gli interventi dei ministri dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e dei Beni culturali, Dario Franceschini, sono a sostegno della linea del sì al referendum.   Continua...