Lavoro, in 2016 5 mld per decontribuzione neo-assunti - Poletti

mercoledì 25 maggio 2016 17:09
 

ROMA, 25 maggio (Reuters) - La spesa sostenuta dallo Stato per finanziare la decontribuzione a favore dei nuovi assunti ammontava nel 2015 a 5,2 miliardi di euro e, secondo le previsioni iscritte a bilancio, ammonterà a 4,972 miliardi quest'anno.

Lo dice il ministro del Lavoro Giuliano Poletti nel corso del question time alla Camera.

"Per quanto riguarda i contratti stabili attivati nel primo trimestre 2016, il loro numero ammonta a 428.584 comprese le trasformazioni di contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato", ha spiegato il ministro.

La legge di Stabilità prevede che chi assume nel 2016 potrà beneficiare di una riduzione dei contributi al 40% per 24 mesi. Al Sud il beneficio potrà essere esteso fino al 2017 se nel Fondo di rotazione resteranno risorse sufficienti.

In vista dell'autunno, quando vedrà la luce la nuova manovra di bilancio, l'esecutivo sta valutando l'opportunità di trasformare la decontribuzione in una riduzione stabile del cuneo fiscale.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia