Bce vede aumento rischi stabilità finanziaria zona euro - rapporto

martedì 24 maggio 2016 15:15
 

FRANCOFORTE, 24 maggio (Reuters) - I rischi che gravano sulla salute finanziaria della zona euro sono aumentati negli ultimi sei mesi, secondo quanto rileva la Bce nel proprio Rapporto sulla stabilità finanziaria (Fsr) semestrale, pubblicato oggi.

Francoforte sottolinea che le tensioni sistemiche sono rimaste limitate nella zona euro, ma allo stesso tempo elenca quattro principali fonti di rischio per i prossimi due anni: le tensioni di mercato, i bassi profitti di banche e assicurazioni, i debiti eccessivi e il crescente peso dello 'shadow banking'.

"In confronto al Fsr del novembre 2015 gran parte dei rischi sono aumentati" si legge nel rapporto. "Allo stesso tempo tutti i rischi sono chiaramente intrecciati e, nel caso si dovessero materializzare, possono potenzialmente rinforzarsi a vicenda. Peraltro, tutti i rischi potrebbero risultare aggravati dal concretizzarsi di rischi al ribasso sulla crescita economica".

La Bce aggiunge che le condizioni finanziarie si sono fatte più ardue, a causa delle preoccupazioni legate ai mercati emergenti, degli incrementati rischi geopolitici e della rinnovata fase di volatilità sui mercati, aggravando i rischi sulla già moderata ripresa economica della zona euro.

Francoforte enfatizza inoltre le criticità del settore bancario, in particolare l'alto livello delle sofferenze in alcuni Paesi, e invita gli stessi istituti di credito e le autorità a fare di più per ridurle, incluso rendere più facile l'istituzione di 'bad bank'.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia