PUNTO 2-Ue riconosce a Italia flessibilità 14 mld su conti 2016

martedì 17 maggio 2016 18:57
 

* Da Ue margine di 0,85 punti Pil, in linea con richieste Renzi

* Bruxelles chiede aggiustamento 0,15/0,2% Pil in 2017

* Padoan rassicura: Italia rispetterà regole comunitarie (Aggiorna con Renzi al terzo paragrafo)

ROMA, 17 maggio (Reuters) - La Commissione europea ha riconosciuto all'Italia una flessibilità pari a circa 14 miliardi di euro sul bilancio del 2016, accogliendo sostanzialmente le richieste del governo di Matteo Renzi.

Lo si legge nella lettera che il vicepresidente dell'esecutivo comunitario, Valdis Dombrovskis e il commissario agli Affari economici e monetari Pierre Moscovici, hanno inviato al ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan.

"In queste ore l'Europa ci riconosce un elemento di flessibilità. Meno di quanto avrei voluto, non è la soluzione di tutti i mali, ma è un principio di flessibilità", commenta Renzi.

Il margine vale 0,85 punti percentuali di Pil e riconosce gli sforzi su riforme strutturali (0,5), investimenti (0,25 punti), spese per l'emergenza immigrazione (0,04%) e la sicurezza (0,06).

"Nessuno Stato ha chiesto o ricevuto niente di così vicino a questo livello di flessibilità", si legge nel testo della lettera, diffusa da Via XX Settembre.

L'Italia aveva chiesto inizialmente di poter alzare il rapporto deficit/Pil di un punto pieno, al 2,4 dall'1,4% tendenziale.   Continua...