Bce limita acquisti debito Portogallo e Irlanda per non sforare tetto

lunedì 16 maggio 2016 19:46
 

FRANCOFORTE/LONDRA, 16 maggio (Reuters) - La banca centrale europea il mese scorso ha limitato i suoi acquisti in titoli di Stato di Portogallo e Irlanda per evitare di sforare il tetto prefissato, come riferito da diverse fonti della Bce, il che potrebbe voler dire che Lisbona e Dublino beneficeranno in maniera minore rispetto al passato della politica di Francoforte.

Il 'quantitative easing' prevede che la Bce non possa detenere oltre un terzo del debito di un Paese e Francoforte si sta avvicinando al limite per Portogallo e Irlanda di cui aveva già acquistato ingenti quantitativi di obbligazioni durante la crisi degli scorsi anni.

Il problema si è acuito quando il mese scorso la Bce ha aumentato l'ammontare degli acquisti mensili portandolo da 60 a 80 miliardi di euro.

I dati pubblicati evidenziano come gli acquisti siano aumentati di oltre il 50% per la maggior parte dei Paesi della zona euro e, invece, solo del 16% per il Portogallo e del 33% per l'Irlanda, da quando è stato elevato l'ammontare mensile a 80 miliardi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia