Rcs riduce perdita in trim1, verso ok banche su debito entro un mese

mercoledì 11 maggio 2016 17:32
 

MILANO, 11 maggio (Reuters) - Rcs chiude il primo trimestre con una perdita netta di 22 milioni dal rosso di 35,2 milioni di un anno prima e annuncia che è stato trovato un accordo sulla rimodulazione del debito che dovrebbe ottenere l'approvazione di tutte le banche creditrici entro un mese.

Il gruppo, che aveva già comunicato i dati preliminari del trimestre, prevede per il secondo trimestre ricavi in linea o crescita e per l'intero anno conferma le attese di un fatturato stabile, "principalmente grazie al contributo positivo dell'area Sport e della componente multimediale", e di un risultato netto positivo con un net cash flow in pareggio, dice una nota.

Inoltre, in assenza di eventi allo stato non prevedibili, il rapporto debito/Ebitda dovrebbe scendere a fine anno a circa 4 volte. Nel primo semestre, sottolinea la nota, l'Ebitda dovrebbe migliorare fino a contribuire per oltre l'80% all'incremento atteso per l'intero anno, quando dovrebbe raggiungere il 10% dei ricavi.

Quanto alla rinegoziazione del debito, il gruppo sottolinea che due banche hanno già approvato la rimodulazione del finanziamento e che gli altri istituti di credito del pool presenteranno il 'term sheet' concordato, con parere favorevole, ai rispettivi organi deliberanti entro un mese.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia