Banche, Ue potrà prendere l'iniziativa su tema limite possesso titoli Stato

martedì 10 maggio 2016 16:34
 

BRUXELLES, 10 maggio (Reuters) - La Ue potrebbe elaborare delle proprie regole per limitare il possesso di titoli di Stato da parte delle banche prima che delle decisioni siano prese a livello globale.

E' quanto risulta in un documento preparato dalla presidenza olandese dell'Unione europea come piattaforma per le discussioni del Consiglio europeo sul tema del tetto al possesso del debito sovrano da parte delle banche.

I bond sovrani Ue vengono attualmente trattati come esposizioni prive di rischio e non sono sogetti ad alcun limite di possesso.

Tra i paesi europei la Germania, che collega il tema a quello sulla garanzie comune dei depositi, ritiene che un limite all'esposizione rafforzi i bilanci bancari riducendo il rischio per i contribuenti in un futuro sistema di condivisione comune dei costi di salvataggio per le banche.

L'Italia, le cui banche detengono grosse quantità di titoli di stato e temono un taglio del loro valore, è tra gli oppositori all'introduzione di un limite al possesso di titoli di stato. "Un certo numero di Stati membri hanno espresso la necessità di modificare il regime di regolamentazione delle esposizioni sovrane per l'unione bancaria, considerando il più alto livello di ricadute transfrontaliere e la condivisione dei rischi che è inerente all'Unione bancaria e alla sua configurazione istituzionale" si legge nel documento.

La Commissione Ue avrebbe dovuto attendere le decisioni a livello globale dal Comitato di Basilea, un organismo di vigilanza bancaria che raccoglie circa trenta paesi, ma il documento della presidenza olandese Ue sostiene che i paesi del'Unione europea dovrebbero prendere l'iniziativa muovendosi in anticipo.

"Considerando che le discussioni in seno al Comitato di Basilea sono focalizzati sui rischi percepiti a livello globale, mentre il risultato del suo lavoro è ancora incerto, l'orientamento politico garantito riguarda se e come assicurare un adeguato regime regolatorio", aggiunge il documento.

(Francesco Guarascio, Jan Strupczewski)   Continua...