BTP piatti e sotto tono, prevale lieve avversione a rischio

venerdì 22 aprile 2016 12:06
 

MILANO, 22 aprile (Reuters) - Secondario italiano ancora
sulla difensiva: dopo le vendite che si sono riversate ieri sia
sulla periferia sia sulla carta tedesca, tra gli investitori
prevale un clima di scarsa propensione al rischio che
infiacchisce anche i listini di borsa.
    ** Scarsi spunti direzionali arrivano dalla stima degli
indici Pmi di aprile, che mostrano un clima di fiducia in lieve
ma inatteso deterioramento a causa della debolezza del settore
manifattura.
    ** Tenendo conto del rientro della fase più acuta delle
turbolenze sulle borse e sui finanziari il mercato scommetteva
su un risutato leggermente migliore. Non si tratta però di dati
tali da far girare un mercato che sta ancora digerendo il
messaggio del consiglio Bce di ieri.
    ** Oltre a ragionare sulle parole di Draghi, chiaramente
interpretate in chiave meno 'dovish' delle aspettative almeno a
giudicare dalla reazione di prezzi e rendimenti, si guarda a
possibili novità - più probabili del resto domani - dalla
riunione Eurogruppo ed Ecofin di Amsterdam. 
    ** Il rendimento del decennale di riferimento tedesco si
avvia intanto a chiudere l'ottava con il maggior rialzo su base
settimanale dall'inizio dell'anno, con un progresso di quasi una
decina di centesimi rispetto a venerdì scorso. Il Btp dicembre
2025 paga circa 1,45% da 1,348% venerdì scorso in chiusura. 
    ** Dal lato dell'offerta, dopo l'annuncio di ieri sera sui
dettagli dell'asta Bot di mercoledì - 6 miliardi a sei mesi,
importo identico a quello in scadenza - questa sera a mercato
chiuso in arrivo l'annuncio del collocamento a medio-lungo di
giovedì 28 aprile.
    ** L'ufficio studi di Unicredit prevede una riapertura dei
Btp giugno 2021 per 2-2,5 miliardi e giugno 2026 per 2,5-3
miliardi. Possibile che insieme ai benchmark a cinque e dieci
anni possa venire offerto anche il nuovo CctEu luglio 2023,
annunciato a fine marzo per il secondo trimestre.
    ** Propizio all'offerta il profilo particolarmente ricco
delle scadenze, con rimborsi di carta europea pari secondo dati
TradeWeb a oltre 62 miliardi, soprattutto da Francia e Spagna ma
anche dall'Italia. 
    
============================ 12,00 =============================
 FUTURES BUND GIU.                     162,61   (+0,12)  
 FUTURES BTP GIU.                      138,26   (+0,09)  
 BTP 2 ANNI  (GEN 18)                 101,301  (-0,006)  -0,005%
 BTP 10 ANNI (DIC 25)                 104,962  (+0,148)  1,450%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                 114,001  (+0,531)  2,598%
 
========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------   PRECEDENTE
                                                      
 TREASURY/BUND 10 ANNI                           164         165
 BTP/BUND 2 ANNI                                  50          50
 BTP/BUND 10 ANNI                                123         123
 minimo                                        122,2       120,5
 massimo                                       125,0       122,6
 BTP/BUND 30 ANNI                                168         170
 BTP 10/2 ANNI                                 145,5       146,2
 BTP 30/10 ANNI                                114,8       115,9
 ================================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia