Premuda, Pillarstone rileva debito Carige, Intesa SP e UniCredit, titolo vola

venerdì 22 aprile 2016 11:52
 

MILANO, 22 aprile (Reuters) - Pillarstone Italy, la piattaforma fondata da Kkr con John Davison, coinvestitore e Ceo, per supportare le banche italiane nella gestione delle esposizioni verso asset non core e underperforming, ieri sera ha annunciato di aver siglato un accordo con Premuda per rilevare il debito di quest'ultima con le banche.

Per effetto di questa operazione, si legge in un comunicato, Banca Carige va ad aggiungersi ad Intesa Sanpaolo e UniCredit tra le banche che hanno aderito alla piattaforma.

Secondo quanto riferito una fonte vicina alla situazione, Pillarstone ha rilevato da UniCredit, Intesa Sanpaolo e Carige crediti nei confronti di Premuda per circa 250 milioni di euro.

Ieri sera Premuda ha annunciato l'approvazione da parte del Cda del progetto di blancio 2015, esercizio chiuso con una perdita di 81,4 milioni.

"Con il trasferimento delle posizioni creditorie dei tre istituti", si legge nella nota del gruppo attivo nel trasporto marittimo di merci, "Pillarstone diventerà, di gran lunga, il principale creditore del gruppo, parteciperà alla ripresa delle negoziazioni con le altre banche e potrà fornire un impulso all'auspicata finalizzazione dell'accordo di ristrutturazione dei debiti, che potrebbe prevedere la conversione di parte del debito acquisito da Pillarstone in capitale. L'ingresso di Pillarstone è, in chiave prospettica, certamente positivo per un possibile rilancio", aggiunge il comunicato, "ma potrebbe comportare un ulteriore allungamento del processo di ristrutturazione, a causa della necessità di discutere e definire con il nuovo creditore ed anche con le altre banche nuovi termini. Ciò potrebbe incrementare ulteriormente i già significativi dubbi sulla sussistenza della continuità aziendale".

Reazione euforica di Premuda a Piazza Affari: attorno alle 11,45, infatti, il titolo è in asta di volatilità, dopo aver fatto segnare un ultimo prezzo valido di 0,1280 euro (+16,36%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia