Pop Vicenza, liquidità torna sopra requisiti mimini in primi mesi 2016

giovedì 21 aprile 2016 13:00
 

MILANO, 21 aprile (Reuters) - La posizione di liquidità di Pop Vicenza migliora nei primi mesi del 2016 riportandosi sopra i livelli minimi regolamentari grazie ad una serie di iniziative e operazioni di funding.

Secondo quanto si legge nel prospetto informativo sull'Ipo, a fine 2015 l'istituto aveva un indicatore LCR (Liquidity Coverage Ratio, rapporto tra attività liquide di elevata qualità e il totale dei deflussi a 30 giorni) del 47,5% a fonte di un requisito minimo del 60% per effetto del calo del funding negli ultimi mesi dell'anno.

Al 31 gennaio 2016, l'indice è salito all'80,3%, a fine febbraio all'84,6% mentre a fine marzo si attesta al 78,6%, sopra il minimo regolamentare salito intanto da gennaio al 70%.

Tra le prinicipali iniziative di funding perfezionate nei mesi di gennaio e febbraio vi è l'operazione 'repo' con Jp Morgan (uno dei coordinatori dell'offerta globale) con sottostante le tranche della nuova cartolarizzazione di mutui residenziali per 667 milioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia