Grecia, creditori restano divisi su sgravio debito - funzionario Ue

mercoledì 20 aprile 2016 16:22
 

BRUXELLES, 20 aprile (Reuters) - I creditori internazionali restano divisi sulla necessità di uno sgravio del debito alla Grecia, alla luce di diversi scenari di crescita e dinamica dei conti pubblici prospettati per il Paese nel prossimo decennio.

Lo riferisce un alto funzionario europeo in vista della riunione dei ministri delle Finanze della zona euro in agenda venerdì.

"Ci sono enormi differenze negli atteggiamenti verso le misure legate all'alleggerimento del debito tra le istituzioni, gli Stati membri e simili e l'ampiezza delle divergenze è abbastanza significativa", ha detto il funzionario.

La verifica del programma di assistenza finanziaria concesso alla Grecia quest'estate si trascina senza esito da mesi, in parte anche per l'assenza di un accordo tra Unione europea e Fondo monetario internazionale su assunti e scenari prospettati per l'economia greca, e su modalità e tempistiche dei colloqui relativi alla riduzione del debito greco, il più elevato nell'Ue in rapporto al Pil.

Nel caso ci fossero progressi tali da rendere probabile una conclusione del negoziato - attualmente in corso ad Atene - il funzionario ha detto di aspettarsi la convocazione di un nuovo Eurogruppo straordinario nel corso della prossima settimana.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia