Banche Italia, Atlante passo positivo ma non deve distorcere mercato -Dbrs

venerdì 15 aprile 2016 16:12
 

MILANO, 15 aprile (Reuters) - Il fondo Atlante è un strumento positivo in quanto può aiutare a proteggere il sistema bancario italiano dal rischio di instabilità finanziaria a breve termine, ma non deve distorcere il mercato nel medio e lungo periodo.

E' l'opinione dell'agenzia di Dbrs sul fondo privato creato per assicurare il successo degli aumenti di capitali imposti dalla Vigilanza agendo come 'backstop facility', e favorire l'acquisto di tranche junior da veicoli di cartolarizzazione delle sofferenze.

"Aiuta a ridurre l'incertezza negli imminenti aumenti di capitale di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca attenuando anche gli effetti di ricadute negative sulla fiducia degli investitori", scrive Dbrs in una nota.

L'agenzia ritiene che Atlante sia "uno strumento utile purché non crei distorsioni nel mercato. Una stabilità finanziaria sostenuta nel medio-lungo termine richiederà ulteriori progressi in tema di governance, qualità dell'attivo e del capitale delle banche", spiega.

Dbrs giudica positivamente anche l'obiettivo del fondo sul fronte delle sofferenze. "Nonostante questo, la sua creazione non rimuove il rischio che le banche possono aver bisogno di ulteriori accantonamenti", aggiunge.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia