Fondo Atlante, 50 mln da Banca Mediolanum, è per "interesse nazionale" - Doris

venerdì 15 aprile 2016 12:28
 

MILANO, 15 aprile (Reuters) - Banca Mediolanum contribuirà per 50 milioni al Fondo Atlante, il veicolo pensato come rete di sicurezza per aumenti di capitale e Npl delle banche italiane che dovrebbe "facilmente raggiungere" una dotazione di 6 miliardi di euro.

Lo ha detto a Reuters il presidente Ennio Doris precisando che l'esborso andrà a impattare sul Cet 1 della banca, oggi all'elevato livello del 19,66%.

"Noi non avendo sofferenze potevamo stare fuori ma è un'operazione per rafforzare il sistema ed è nell'interesse nazionale", ha detto Doris.

In tema di rendimento del fondo, Doris si aspetta un ritorno interessante dalla partecipazione agli aumenti di capitale mentre per l'acquisto di Npl "dipenderà dai valori attribuiti ma ci dovrebbe essere margine per guadagnare".

Doris, d'intesa con il figlio Massimo che è AD, ha detto di aver deciso di aderire ancora prima di conoscere i dettagli del progetto, convinto della bontà dello stesso per tutto il sistema. "Non è per guadagnare", ha puntualizzato il presidente.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia