Fondo banche, Axa interessata, quota sarà decisa da Cda-de Courtois

martedì 12 aprile 2016 17:14
 

MILANO, 12 aprile (Reuters) - Axa è interessata a partecipare al fondo Atlante, creato come salvagente per gli aumenti di capitale delle banche italiane e per l'acquisto di sofferenze, ma il contributo della compagnia sarà deciso da un prossimo Cda sulla base di una valutazione di opportunità.

Lo ha detto Frederic de Courtois, AD di Axa Italia, a margine di un convegno alla Bocconi sulle 'Smart Cities'.

"Sicuramente ci interessa valutarlo", ha detto l'AD che ieri ha partecipato alla riunione al Mef per definire lo schema del progetto e il probabile perimetro dei sottoscrittori che include anche le compagnie assicurative.

De Courtois non ha fornito dettagli sul contributo complessivo del settore al fondo sostenendo che "non ci può essere una richiesta al settore" ma la decisione di partecipare spetta a "ogni singola compagnia che, con il suo Cda dovrà valutare l'opportunità di investire in questi strumenti".

In ogni caso "non lo faremo se fosse solo un contributo, ma solo se viene giudicata come un'opportunità", nell'interesse della compagnia e dei propri azionisti, ha sottolineato.

Resta il fatto, ha inoltre spiegato, che "le compagnie assicurative non possono che essere interessate al rischio sistemico. Noi siamo un attore importante del settore finanziario del Paese e quindi è un tema che ci interessa".

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia